Psicomotricità relazionale a gruppi

La psicomotricità relazionale si attua all’interno dell’educazione in generale come atteggiamento che facilita la comunicazione, la relazione e l’apprendimento; consiste in un intervento caratterizzato dall’espressione corporea, dall’investimento affettivo dato al movimento, in cui il corpo entra in relazione con l’altro e con l’oggetto.

Il tono, il movimento, la voce, la mimica sono per il bambino un mezzo per esprimere le sue emozioni, i suoi vissuti più profondi e nascosti in rapporto con il mondo esterno.

I docenti del Circolo credono fortemente nel valore educativo delle attività psicomotorie e le attuano laddove le risorse umane e le esigenze organizzative lo permettono.

 

Destinatari 

Tali attività saranno guidate da una docente interna specializzata e realizzate in alcune classi di entrambi i plessi della scuola Primaria

Ultima modifica il 15-12-2020